COMMERCIO SU AREA PUBBLICA - VARA 2017

Ambulanti: differiti i termini del V.A.R.A. Ci sarà tempo fino a luglio 2017

Recepito inoltre il documento della Conferenza delle Regioni per un'interpretazione omogenea delle normative

Sono differiti di un anno i termini per gli adempimenti legati l'emissione del V.A.R.A. per il commercio ambulante in Piemonte, che slittano al 31 luglio del 2017 sia per le verifiche sull'anno 2014 sia sul 2015.

Lo ha stabilito stamani la Giunta regionale, su proposta dell'assessore alle Attività Produttive, Giuseppina De Santis, al fine di evitare un aggravio di adempimenti per gli operatori del comparto e soprattutto per gli uffici comunali che dovranno rilasciare le autorizzazioni. Il differimento dei termini consente inoltre di superare le difficoltà che verrebbero a crearsi con i concomitanti procedimenti per le assegnazioni dei nuovi posteggi (la pubblicazione di bandi da parte dei Comuni è attesa in autunno). Sulle concessioni uscenti, a tal proposito, varranno in ogni caso le premialità stabilite sulla base del nuovo regolamento regionale, che prevede il massimo del punteggio per l'anzianità di servizio.

La Giunta regionale, nella stessa delibera, ha inoltre recepito il documento della Conferenza delle Regioni del 3 agosto scorso in materia di procedure di selezione per l'assegnazione dei parcheggi su aree pubbliche.

“Tale documento, dopo un lungo lavoro di concertazione con le associazioni di categoria - spiega l'assessore alle Attività produttive, Giuseppina De Santis - permette un'applicazione omogenea a livello nazionale dell'intesa siglata nel 2012 sul recepimento della direttiva servizi, costruita in modo da tutelare il più possibile le professionalità che già operano nei mercati. Rappresenta quindi per i Comuni uno strumento interpretativo chiaro e definito”.

Per semplificare l'attività dei Comuni è infatti anche a disposizione un fac-simile di bando pubblico e di domanda di partecipazione alla selezione, così da consentire medesima attuazione in tutto il territorio.