ORDINANZA PULIZIA LITORALE DA POLISTIROLO

ORDINANZA CONTINGIBILE E URGENTE PER SITUAZIONI DI ECCEZIONALE E URGENTE NECESSITÀ DI TUTELA DELLA PUBBLICA INCOLUMITÀ.
N. 1398 R.G. del 18/06/2014

IL SINDACO
Preso atto che è stata segnalata all'ufficio tecnico comunale la presenza di notevoli quantità di polistirolo proveniente dal lago e depositatosi quasi totalmente lungo le coste nel territorio comunale di Stresa;
Rilevato che detto polistirolo si presenta sia in grossi blocchi, potenzialmente pericolosi per la navigazione, sia in piccoli pezzi frantumati, fonte di rischio per la fauna locale;
Dato atto che ad oggi non è noto il soggetto che, volontariamente o meno, abbia causato la dispersione del materiale nelle acque del Lago Maggiore;
Vista la comunicazione dell'Arpa Piemonte, pervenuta in data 16/06/2014 (prot. 7967) che, pur escludendo il rischio contaminazione, evidenziava come il polistirolo spiaggiato fosse da considerarsi "rifiuto urbano" ai sensi dell'art. 184, comma 2, del D.Lgs. 152/2006 e che pertanto, non essendo stato individuato il soggetto colpevole della dispersione del materiale, al sindaco del comune interessato spetta l'intervento di risoluzione;
Ritenuto necessario ed urgente provvedere alla pulizia delle coste dal polistirolo depositato, sia per salvaguardare l'incolumità dei naviganti, sia per salvaguardare l'integrità della fauna dimorante sul lago;
Evidenziato che parte delle coste sono concesse a terzi, ai sensi del Regolamento regionale 13/R del 2009, e che i conduttori delle aree del demanio lacuale hanno l'obbligo di provvedere alla pulizia e manutenzione delle aree concesse (art. 12, comma 3° del citato regolamento);
Evidenziato che per le aree non concesse la manutenzione e pulizia resta in capo al Comune di Stresa;
Ritenuto procedere alla pulizia delle coste non concesse a terzi tramite intervento diretto del personale della Protezione Civile di Stresa;
Ritenuto servirsi della Protezione Civile di Stresa anche come ausilio ai conduttori di aree demaniali in concessione, compatibilmente con la disponibilità di tempo e di personale della Protezione Civile e senza sollevare i conduttori dagli obblighi di pulizia in capo a loro;
Fatti salvi ed impregiudicati diritti, ragioni ed azioni di terzi;
Visti gli atti d'ufficio;

ORDINA
A tutti i soggetti conduttori di aree del demanio lacuale e/o private nel territorio di Stresa in cui è presente del polistirolo portato dal vento o dall'acqua, l'immediato intervento di pulizia delle coste, allontanamento del materiale e conferimento tramite il servizio ordinario prestato dal consorzio CONSERVCO.


STABILISCE
Che la Protezione Civile di Stresa dovrà:
prioritariamente provvedere alla pulizia delle coste di pubblico uso,
informare i conduttori di aree del demanio lacuale della disposizione della presente ordinanza,
supportare, per quanto possibile e compatibilmente con le proprie disponibilità, i conduttori di cui sopra nelle fasi di pulizia, allontanamento e conferimento del materiale in oggetto.

DISPONE
Che la presente Ordinanza distribuita ai soggetti conduttori di aree del demanio lacuale tramite la Protezione Civile di Stresa e la Polizia Municipale di Stresa.
Che la presente venga pubblicata all'albo pretorio e sul sito internet comunale per trenta giorni.
L'ufficio di Polizia Municipale è tenuto a verificare la corretta esecuzione della presente.

Avverso il presente provvedimento è ammesso ricorso al TAR entro 60 gg. Dalla notifica dello stesso e al Presidente della Repubblica entro 120 gg.dalla notifica


IL SINDACO
F.to Avv. Canio Di Milia