RACCOLTA DIFFERENZIATA VIRTUOSA

Riportiamo all'attenzione generale le uscite di stampa relative ai premi nazionali conseguiti dal Comune di Stresa in materia di raccolta differenziata.

Oltre al dato relativo alla raccolta della carta, riportato nei primi due contributi, si attira l'attenzione sul dato relativo alla raccolta della plastica, fornito direttamente da Legambiente (v. link riportato più in basso).

"Con 68 chilogrammi di carta avviata al riciclo per ogni abitante, Stresa è il comune più 'riciclone' d'Italia per il segmento della carta, cartone e cartoncino. Dietro la capitale turistica del Lago Maggiore, Ascoli Piceno con 63 chilogrammi pro capite e Quartu Sant'Elena in Sardegna con 45 kg per ogni abitante. Il riconoscimento di comune virtuoso per la raccolta differenziata della carta è stato consegnato da Legambiente nel corso di una cerimonia a Roma, cui ha partecipato il consigliere delegato all'ambiente Albino Scarinzi. 'Siamo molto soddisfatti per questo risultato - commenta il sindaco di Stresa, Canio Di Milia - è sicuramente motivo di soddisfazione oltre che per l'amministrazione anche per i cittadini, che hanno capito, nonostante Stresa sia arrivata per ultima al sistema della raccolta porta a porta, l'importanza del corretto smaltimento dei rifiuti'. Oltre a valere l'attribuzione del premio da parte di Legambiente, l'efficacia della raccolta differenziata ha avuto effetti benefici sulla bolletta dei rifiuti dei cittadini stresiani: 'Grazie al forte incremento della differenziata - sottolinea il consigliere Albino Scarinzi - abbiamo ridotto i costi di smaltimento neutralizzando l'incremento dei costi del servizio e confermando quindi le tariffe dello scorso anno per i cittadini e per le aziende di Stresa'. Il Verbano-Cusio-Ossola nel suo complesso si conferma peraltro una provincia virtuosa sul fronte della raccolta differenziata: Verbania, che negli anni è stata sempre all'avanguardia della raccolta differenziata, si è confermata al quarto posto a livello nazionale tra i capoluoghi di provincia, preceduta solo da Pordenone, Novara e Belluno. La valutazione effettuata da Legambiente quest'anno è andata oltre la semplice analisi della percentuale di raccolta differenziata: nel computo sono state inseriti parametri per monitorare anche le azioni messe in atto per favorire la riduzione della produzione dei rifiuti. Oltre a Stresa e Verbania, nell'elenco dei comuni ricicloni, il cui prerequisito è il raggiungimento del 65% minimo di raccolta differenziata, ci sono altre realtà del Verbano-Cusio-Ossola. Tra i comuni virtuosi del Vco: Vogogna, Gravellona Toce, Pieve Vergonte, Vignone, Arizzano, Montecrestese, Gignese, Bee, Pallanzeno, Premosello, Premeno, Ornavasso, Piedimulera, Cannobio, Casale Corte Cerro, Cannero Riviera, Ghiffa e Baveno." (L. Gemelli, "La Stampa")

"<Nel corso dell'anno 2011, i cittadini di Stresa hanno raccolto 68 kg per abitante di carta, cartone e cartoncino, grazie a un forte coinvolgimento dell'Amministrazione comunale nella gestione del servizio, con forme di comunicazione in continuo aggiornamento. La raccolta è domiciliare con bidone e/o sacco conforme (non per la carta) distribuito dal comune. Nel 2010 è stato potenziato il centro comunale di raccolta (eco-stazione) e ampliati gli orari di apertura. Sono state realizzate delle postazioni interrate di raccolta (con tessere dedicate) per utenze non stabilmente attive (seconde case).> Con questa motivazione Legambiente ha conferito il premio alla Città di Stresa per il suo impegno nella raccolta differenziata che è stato ritirato a Roma dall'assessore all'ambiente Albino Scarinzi. 'Un grande risultato', commenta il sindaco di Stresa che unitamente all'assessore stresiano prosegue : 'reso possibile grazie all'impegno dei nostri cittadini che si dimostrano particolarmente attenti ai temi della sostenibilità e della raccolta differenziata'. Stresa ha raggiunto, nel corso del 2012, il 72% di raccolta differenziata generale. Fra gli indici di buona gestione da annoverare il quarto posto per il comune di Verbania con 222,0 chilogrammi di CO2 per ogni abitante". (Da VcoAzzurraTv)

A questo link, possiamo infine trovare informazioni di prima mano da Legambiente sullo stato delle acque e sulla gestione dei rifiuti nelle località della sponda piemontese del Lago Maggiore: http://www.legambiente.it/contenuti/notizie-dal-territorio/goletta-dei-laghi-i-risultati-del-monitoraggio-sulla-sponda-piemont.

In particolare, per quanto riguarda Stresa, riportiamo: "Consegnato al comune di Stresa il premio Corepla per la buona gestione della raccolta differenziata della plastica. 'I Comuni limitrofi al Lago Maggiore hanno conseguito nel corso degli ultimi anni dei risultati assolutamente positivi sia in termini di quantità, che in termini di qualità degli imballaggi in plastica raccolti' afferma Gianluca Bertazzoli, Responsabile Comunicazione e Relazioni esterna COREPLA. 'Nonostante non sia un territorio facile da un punto di vista geografico, la scelta di operare una raccolta prevalentemente domiciliare si è confermata essere assolutamente vincente: a fronte dei 15,5 Kg pro capite registrati nel 2011 dalla regione Piemonte, questo piccolo Comune ha infatti raggiunto ben 25 kg/abitanti. Un risultato importante che ribadisce quanto oggi sia fondamentale indirizzare gli sforzi per raccogliere non solo di più, ma anche meglio'".

L'Amministrazione rinnova il plauso ai Cittadini per la sensibilità e l'impegno dimostrati in materia.